Curare la Stomatite (Afte e Herpes)

Che cos'è?: la stomatite è un processo infiammatorio che coinvolge la cavità orale e la mucosa della bocca. Quest' ultima può essere intaccata da batteri che spesso insorgono a causa di un abbassamento delle difese immunitarie. Nascono così diverse forme di infezione che colpiscono talvolta aree della bocca ben circoscritte ma anche zone più generalizzate. Le afte, rientrano nel grande capitolo delle stomatiti, e sono probabilmente, insieme all'herpes, le forme di stomatite più contratte. Le afte si presentano come piccole lesioni della mucosa della cavità orale (guance, labbra e, talvolta, anche sulla lingua) che hanno l'aspetto di piccole ulcerazioni biancastre, di forma tondeggiante, che sono spesso causa di bruciori e forti dolori, in particolare durante l'atto masticatorio. Nella grande maggioranza dei casi le lesioni aftose si presentano isolate ma, sporadicamente, possono presentarsi anche in piccoli gruppi ed associarsi a sintomi quali febbre, ingrossamento dei linfonodi ed anche sintomi influenzali.
La causa delle afte non è precisamente diagnosticabile, anche se molti sono i fattori di rischio: stress emotivo, traumi orali, carenza di acido folico, disfunzioni al sistema immunitario, etc.
Anche se possono manifestarsi a qualunque età, gli adolescenti e i giovani sembrano presentare più spesso problemi di stomatiti aftose, e le donne hanno il doppio delle probabilità di svilupparle rispetto agli uomini, soprattutto all'inizio del periodo mestruale.
Di diversa entità, seppur sempre all'interno del gruppo delle stomatiti, è l'herpes labialis (comunemente chiamata febbre sul labbro), che si presenta con  piaghe fastidiose che però, al contrario di ciò che avviene per le afte, sono altamente trasmissibili e contagiose e purtroppo, una volta contratte si insediano come anticorpi per tutta la vita. A differenza delle stomatiti aftose, l'herpes viene contratto in zone al di fuori della cavità orale ovvero su labbra, mento e zone circostanti come le narici.

Come si cura?: Le afte possono essere curate facilmente con collutori specifici per evitare una sovrainfezione batterica della lesione o con soluzioni e creme prescritte dal medico o dal farmacista, per alleviare il dolore intenso. In ogni caso possono essere necessari anche fino a due settimane perchè le afte guariscano anche se solitamente i primi 3-4 giorni sono i peggiori.
Nei soggetti predisposti anche alcuni alimenti  come bevande gasate ed alcoliche e cibi molto piccanti possono essere da stimolo alla comparsa di afte così come una scorretta e non curata igiene orale, pertanto, andrebbero evitati. Il tabagismo però, paradossalmente, è considerato come un fattore protettivo per l'insorgenza delle afte e, di conseguenza, la sospensione dell'abitudine viziata può portare alla sua comparsa anche in soggetti che prima non ne avevano mai sofferto. Per quanto riguarda l'herpes la cura più consigliata è la prevenzione. Questa può essere fatta aiutando l'organismo ad innalzare le proprie difese immunitarie praticando sport, assumendo vitamina C e seguendo una dieta equilibrata. Nel caso in cui le cure preventive non riscontrino il successo desiderato, si può ad ogni modo ricorrere all'uso dei medicinali previsti anche per le afte.

Tecniche e metodi di trattamento: le stomatiti possono essere facilmente trattate con farmaci da banco, eventualmente indicati dal medico o dal farmacista. Nel caso la prescrizione preveda un’applicazione locale, è necessario che questa venga ben curata e disinfettata. Proprio per questo è necessario, una volta applicato il farmaco nella zona interessata, non berci o mangiarci sopra, in modo che il medicinale abbia il tempo di agire.

Dolore e controindicazioni: purtroppo l'insorgenza di afte e herpes labiali è molto dolorosa, ed è causa di forti bruciori e alterazioni dei normali comportamenti masticatori. Carattere secondario al dolore, ma non meno importante è l'aspetto estetico. Con la comparsa degli herpes in particolar modo si formano delle macchioline rosse sulle labbra e/o nelle zone circostanti con conseguenti fastidiose crosticine che però, con le adeguate cure, tendono a sparire nel giro di una decina di giorni circa.

Laser utilizzato per il trattamento:  il laser, grazie alla sua ineguagliabile capacità di sterilizzazione dei tessuti infetti e di stimolazione del processo di guarigione risulta essere lo strumento ideale per la terapia di queste dolorosissime lesioni, che, se trattate nel giro di 24 ore o poco più, hanno una rapidissima remissione ed un’immediata riduzione della sintomatologia dolorosa, pari a quanto avviene nel decorso spontaneo dopo circa tre settimane di trattamento farmacologico. Durante lo stadio iniziale di un herpes labialis o di un’afta della mucosa orale, può essere effettuata una radiazione laser a bassa energia, completamente indolore. Grazie all’effetto della stimolazione dei tessuti da parte del raggio laser, si ottiene così una notevole riduzione della sensazione dolorosa ed una guarigione più veloce. Se le lesioni invece sono già manifeste, si ricorre ad un trattamento laser con energia più elevata, carbonizzando superficialmente le vescicole. Ciò comporta un grande sollievo, specialmente per le persone che soffrono di recidive.

A chi rivolgersi per Richiedere Info o Fissare una Visita?
Presso i Dentisti o i Centri Dentali Laser selezionati dal Nostro Portale, specializzati nella cura della Stomatite
(afte e herpes)è possibile curare questo tipo di patologia.
Abbiamo Selezionato per Voi Medici Odontoiatri in tutta Italia:



Ultime Richieste su STOMATITE Ricevute al:  24/09/2017
 


Richiedi Informazioni su come curare una Stomatite >>


 

Richiesta informazioni 

Voglio essere richiamato

Richiesta urgente (Cosa significa?)
Invia richiesta GRATIS

Newsletter