Prevenire con l'Igiene Dentale

Che cos'è?: una corretta igiene orale dentale è l'unica condizione essenziale che permette in qualsiasi caso di fare prevenzione nei confronti di una patologia/disturbo latente o conclamato. Una corretta e costante igiene orale infatti permette di mantenere ed ottenere la salute della bocca in quanto impedisce il permanere della placca batterica, che naturalmente si sedimenta tra i denti, e che è causa primaria della carie e di tutte quelle malattie che conseguentemente ne derivano, come gengivite e parodontite. La placca batterica si presenta come una patina biancastra, che si accumula normalmente sulle superfici dentali, poichè è l'insieme di residui di cibo, prodotti salivari e batteri. È consigliata così la pulizia dopo ogni pasto. Se ciò non avviene, dopo circa 24ore di permanenza senza spazzolamento, la placca batterica comincia a calcificarsi formando così il tartaro. La sua persistenza tra i denti genera un ambiente acido che dà inizio al processo di decalcificazione dello smalto, attivando così i meccanismi che portano alla carie. Molte volte però l'azione degli agenti acidi rischia di dilagare intaccando ed infiammando anche le gengive, dando vita a gengiviti che, in casi di peggioramento si trasformano in parodontiti, che se protratte nel tempo rischiano di sfociare in edentulia.

Che cosa cura?: l’igiene orale quotidiana è un piccolo grande accorgimento che permette di prevenire o aiutare a curare malattie e disturbi che, se trascurati, vanno incontro a peggioramento. Sono necessarie poche accortezze che però permettono di evitare tutto il dolore provocato da patologie dentali. Per questo, oltre ad una consapevole pulizia domiciliare, è molto importante sottoporsi periodicamente ad una seduta di detartrasi in uno studio odontoiatrico ogni 6 mesi circa. Questa permetterà di raggiungere i punti più difficili evitando l’insorgere di carie e il propagarsi di malattie dei denti e delle gengive. Il connubio perfetto per un buon programma preventivo perciò comprende sia sedute di igiene orale professionale e di controllo, sia una cura domiciliare accurata.

Tecniche e metodi di trattamento: le principali cause scatenanti della malattia parodontale sono la presenza di placca batterica e di tartaro. Occorre quindi rimuovere questi due fattori attraverso la seduta di ablazione del tartaro, detta anche detartrasi o scaling. Per scaling si intende la rimozione di placca e tartaro dalla superficie dentale e si divide in sopra e sotto gengivale. La prima avviene con l’utilizzo di ablatore e punta vibrante, che tramite ultrasuoni e con l'ausilio di acqua, che funge da cuscinetto tra lo smalto del dente e gli utensili utilizzati, provvedono alla rimozione dei depositi di tartaro dalla corona del dente escludendo la possibilità di danneggiare la copertura dei denti. Nel caso di scaling sottogengivale invece si può parlare più correttamente di currettage. Il currettage è il procedimento di rimozione di tartaro e placca dalla parete dentale al di sotto della gengiva con uno strumento di raschiamento denominato curette. Attraverso il curettage è possibile prevenire la formazione di sacche di tartaro all’interno delle pareti gengivali. Trattamenti aggiuntivi per una pulizia completa e totale sono quello di lucidatura con pasta e  la fluoroprofilassi. Il primo consiste in un trattamento effettuato applicando una particolare pasta leggermente abrasiva che viene strofinata sui denti con uno strumento a spazzola rotante, che delicatamente rimuove i residui di tartaro, per smacchiare e lucidare i denti senza intaccarne lo smalto. La fluoroprofilassi invece consiste nella somministrazione di fluoro per rinforzare lo smalto e le pareti dei denti. Il fluoro interagisce con lo smalto rendendo più resistenti i denti. Seguire un trattamento di fluoroprofilassi è importante, ma necessita delle mani esperte di un professionista, in quanto il dosaggio del fluoro va calibrato in maniera puntuale per evitare cambi di tono della dentatura. Questo trattamento è solitamente indicato in quei pazienti che necessitano di rinforzare lo smalto dei denti a seguito di microlesioni causate da carie di piccola entità e per prevenire il rischio di carie in soggetti con predisposizione.

Dolore e controindicazioni: pulizia domiciliare e igiene in studio dentistico non comportano alcun tipo di dolore. Non esiste perciò alcun motivo per temere o rifiutarsi di compiere una costante igiene orale.

Laser utilizzato per il trattamento: in questa procedura il laser viene impiegato allo scopo di decontaminare lo spazio compreso tra dente e gengiva (tasca parodontale). L'utilizzo del laser in aggiunta al trattamento tradizionale permette di ridurre notevolmente la carica batterica e la presenza del biofilm batterico, riducendo il sanguinamento e migliorando il riattacco della gengiva alla superficie del dente. Il laser inoltre ha lo scopo di disinfettare il solco gengivale sia prima della prestazione, sia dopo la manovra di ablazione.

A chi rivolgersi per Richiedere Info o Fissare una Visita?
Presso i Dentisti o i Centri Dentali Laser selezionati dal Nostro Portale, specializzati nella cura dell'igiene Oraleè possibile curare questo tipo di patologia.
Abbiamo Selezionato per Voi Medici Odontoiatri in tutta Italia:



Ultime Richieste su IGIENE DENTALE Ricevute al:  24/09/2017
 


Richiedi Informazioni su come Prevenire con l'Igiene Dentale >>


 

Richiesta informazioni 

Voglio essere richiamato

Richiesta urgente (Cosa significa?)
Invia richiesta GRATIS

Newsletter